Eminem e Snoop Dogg: dal dissing al nuovo brano

Se tutti i dissing portassero a collaborazioni del genere, ce ne vorrebbero molti di più. Dopo gli screzi dei mesi scorsi, come un bel fulmine a ciel sereno, Eminem e Snoop Dogg collaborano nel nuovo brano From The D 2 The LBC. È il secondo duetto nel 2022 per Marshall Mathers dopo il brano The king & I, in coppia con CeeLo Green, che fa parte della colonna sonora del biopic sulla vita di Elvis Presley.

Eminem e Snoop Dogg: dalle dichiarazioni infelici a Zeus

I due pupilli di Dr. Dre di recente hanno avuto alti e bassi. Tutto iniziò con delle dichiarazioni infelici di Snoop che, durante un’intervista al programma radiofonico Breakfast Club, ha detto di non considerare Slim Shady tra i migliori dieci rapper di tutti i tempi dicendo:

«Eminem, the great white hope. White rappers had zero respect in rap, let’s keep that in mind. He has probably put Eminem in the position where he could be labeled as one of the top ten rappers ever, I don’t think so but the gang feels like he’s top ten lyricists and all that. That’s just because he’s with Dr. Dre and Dr. Dre helped him find the best Eminem that he could find. He is one of my teammates, one of my siblings, but when you’re talking about this hip-hop sh*t that I can’t live without, I can live without that.»

Nonostante i palchi e i lavori in studio condivisi, come il pezzo Bitch Please II, le parole di Snoop sono state un fulmine a ciel sereno per Eminem, come lui stesso ha ammesso in un’intervista per Shade 45 – la sua stazione radiofonica – dicendosi anche d’accordo con molte delle parole di The Dogg, per poi aggiungere:

«Everything he said was fine, up to a point. Him saying Dre made the best version of me, absolutely, why would I have a problem with that? It was the last statement where he said, “Far as music I can live without, I can live without that shit”. Now you’re being disrespectful. It just caught me off-guard.»

Ma Shady non si è fermato qui. Da vero rapper, Em ha preso il microfono e ha risposto per le rime con il brano Zeus, nel quale ha risposto con le barre:

«Last thing I need is Snoop doggin’ me / Man, Dogg, you was like a (Yeah) damn god to me / Nah, not really (Haha) / I had dog backwards»

Dopo alcuni post e commenti al veleno sui social, Snoop ha sotterrato l’ascia di guerra con delle scuse per Eminem durante una puntata dello show radiofonico Volume su SiriusXM dicendo:

«I was wrong, bro. Do you forgive me? […] You got to understand we really love each other. So we don’t want the public to put a spin on something that’s not even that serious and we truly respect each other. So we wanted to get an understanding behind closed doors. We’re brothers, man. You know, my brother hurt my feelings a lot of times. I wanted to join a gang and he wouldn’t let me! You learn to understand and respect each other as brothers, as family members, and you respect each other’s opinions. And as long there was no disrespect directly or ill will, then it can all be forgiven and it can all be moving on.»

Dopo le querelle, la riconciliazione è stata sancita prima con l’esibizione durante il Super Bowl insieme a Dr. Dre e poi con il nuovo brano From The D 2 The LBC, che ci guida lungo un viaggio alle origini dei due: infatti, “D” sta per Detroit e “LBC” sta per Long Beach, in California, le due città natale dei rapper.

Tra realtà e NFT, Eminem e Snoop Dogg si trasformano nel nuovo video

Il video si apre con i due protagonisti in studio. Em sta cercando di registrare la sua strofa, ma l’ormai iconico fumo di Snoop lo ferma provocandogli tosse che gli toglie il respiro. Il beat parte: i due protagonisti iniziano il viaggio tra realtà e NFT diventando delle scimmie in versione cartoon sullo stile di Bored Ape Yacht Club, la raccolta di non-fungible token realizzati sulla blockchain di Ethereum.

From The D 2 The LBC è un brano che straborda di egotrip ed esaltazione della propria gente e delle loro città, in linea proprio con la cultura hip hop. Sulla traccia, i due rapper esibiscono un grande esercizio di stile fatto di tecnica da vendere: entrambi dimostrano ancora di essere loro gli dei nell’olimpo del rap mondiale.

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su “Accetto”, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy

Manda un WhatsApp

Partecipa alla diretta, scrivi il tuo messeggio su WhatsApp al 366 444 4586