Esce La biografia del Piotta: “Vi racconto le mie punchline ironiche”

“Il primo re(p), alle origini del rap italico” è il titolo dell’autobiografia firmata da Tommaso “Piotta” Zanello, da mercoledì 5 ottobre in libreria e negli store online.

Pubblicato da Il Castello marchio Chinaski Edizioni, il libro è un diario dove, attraverso la sua storia personale, Piotta ripercorre la nascita della cultura Hip-Hop in Italia.

Da Jovanotti ad Albertino nella biografia DI PIOTTA

Un volume ricco di aneddoti (“Penso ancora alla faccia di Albertino all’Hip Hop Village quando mi dovette presentare con i miei folli e giganteschi occhiali funk anni ‘70”) e racconti personali. Dall’amicizia con Primo Brown (“David e cento featuring con ragazzini tanto bravi ma sconosciuti, e poi divenuti tanto bravi quanto famosi, da Coez a Gemitaiz, da Nayt a Salmo) e i Colle der Fomento (“Il nome Piotta è stato inventato proprio da Masito”). L’ammirazione per Jovanotti (“Se stavamo là a fare rap, lo dobbiamo tutti anche un po’ a Lorenzo”) e J-Ax che gli disse “Hai spaccato, tu ne farai di strada!”.

Se la Taverna Ottavo Colle è stata prima crew nella storia dell’Hip-Hop romano a scrivere, rappare e portare in giro il rap in slang dialettale, l’arma di Piotta è sempre stata quella voglia di arrivare a tutti traducendo il rap a chi di rap nulla sapeva.

“Volevo portare in alto il rap romano, per rispondere come si doveva a Milano e agli Articolo 31 di Voglio una lurida e Tranqi Funky, ai Sottotono e ai loro pezzoni d’amore tipo Solo lei ha quel che voglio e Dimmi di sbagliato che c’è”.

“Noi ci siamo inventati questa professione in Italia, prima contro le famiglie, poi contro la miopia di molti addetti ai lavori, e a volte persino contro la gelosia di alcuni colleghi di quel tanto decantato pop italico”.

Per tenere testa alle metriche da capogiro di Deda o alle tecniche in freestyle di Neffa, la sua scelta ha privilegiato ritornelli melodici, slang quotidiano; le così dette punchline ironiche, ossia citazioni da film popolari, polizieschi o commedie all’italiana.

La prefazione è affidata ai Manetti Bros., che proprio con Piotta hanno condiviso più di un set e la sincera passione per la musica rap.

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su “Accetto”, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy

Manda un WhatsApp

Partecipa alla diretta, scrivi il tuo messeggio su WhatsApp al 366 444 4586

NEWSLETTER

Rimani sempre aggiornato sulle novità del settore Hiphop e R&B

"*" indica i campi obbligatori

Nome*
Inviando il modulo i dati saranno trattati nel pieno rispetto della privacy. Consulta la nostra politica sulla privacy per sapere di più sul trattamento dei tuoi dati.
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.