Grido, Delivery #5 annuncia il nuovo singolo

Un nuovo freestyle, un nuovo singolo. Con Delivery #5, Grido annuncia il nuovo brano dal titolo Sfiga, in uscita il 17 giugno. Stavolta si tratta di un due in uno: in questo video, Grido si cimenta su una doppia produzione di Mastermind cavalcata con flow diversi e schiettezza.

Ambientato nel parco Area 38 di Cologno Monzese, il video si apre con il cartello che riporta la nascita del parco, voluto dai cittadini, costruito su di un terreno che un tempo era in stato di abbandono e degrado. Come ogni Delivery, Grido afferma e difende a spada tratta le sue origini territoriali e sociali. Critica gli atteggiamenti negativi, celebra la sua famiglia non di sangue, ricorda da dove viene e si prende i meriti testimoniati dalla sua carriera longeva e dalla qualità delle sue rime.

Delivery, il format di Grido

Delivery (freestyle) è il format musicale, in video, che il rapper di Cologno ha lanciato nel dicembre del 2021 a distanza di quasi due anni da Isola (I need love), brano estratto dal suo ultimo album Diamanti e fango. Nessun comunicato stampa, dichiarazione o altri mezzi classici. È soltanto musica che annuncia nuova musica. In sostanza, si tratta di uno street single alla vecchia maniera: rime serrate, tecnicismi ed ego trip.

A leggere i commenti sui social, è quello che i fan si aspettavano da un po’ ovvero uno stile più Boom Bap con rime affilate, incastri e metrica dinamica. In ogni episodio, Grido ha dimostrato che sa (ancora) farlo e può farlo quando e come vuole. Non teme il confronto, sa che ha fatto la storia del rap in Italia e lo sbatte in faccia a tutti. E fa bene, perché c’è ancora bisogno di chi sa trattare le rime con i guanti, che sia in strada o sui palchi.

A proposito di rap vecchia maniera (e scuola), nel video sono presenti anche Zippo e Chief, due storici rapper che ai tempi erano membri della Spaghetti Funk, la crew fondata da J-Ax, Space One e Raptuz (di cui faceva parte anche Grido con i Gemelli DiVersi) che ha giocato un ruolo fondamentale nell’evoluzione della scena del rap italiano.

La Spaghetti Funk è stato uno dei primi collettivi, anche a livello mainstream, a cui hanno partecipato diversi rapper e dj in vari momenti. La presenza di Raptuz ha fatto in modo che anche la TDK (gruppo di writer) fosse vicina alla crew condividendo dei palchi negli anni ’90: anche alcuni membri della TDK sono presenti nel video così come la VDM, un altro collettivo di writer a cui da ragazzino faceva parte anche Grido.

Tutti i Delivery e i relativi singoli di Grido

In Sfiga ascolteremo Grido feat. Fabri Fibra?

Ogni video si chiude con un accenno del beat e l’annuncio del singolo. Stavolta, abbiamo potuto sentire anche un piccolo estratto che contiene niente meno che il campione della celebre frase “ti tolgo dallo stereo, perché porti sfiga” presa proprio da Bugiardo di Fabri Fibra. Che il rapper di Senigallia sia proprio il featuring che non ti aspetti di Sfiga?

Anni fa, tra i due, volarono dissing belli grossi. Il primo a lanciare il sasso fu il Fibroga nazionale, in Idee stupide, con la barra “mi sta sul cazzo Grido, i Gemelli, il cugino“. La pronta risposta di Grido fu Standing ovation, una vera e propria parodia di Applausi per Fibra. La controrisposta di Fibra avvenne sul palco del MTV Day, del 2006: durante un medley, truccato da clown, usò la base di Grossa di Big Fish per dargli contro in freestyle.

Di acqua sotto i ponti n’è passata. Esattamente dieci anni dopo, i due rapper hanno sotterrato l’ascia di guerra immortalando il momento con una foto sui social. Da allora, i fan chiedono a gran voce una loro canzone insieme. Che sia arrivato il momento? Probabilmente no o forse sì: da un lato è difficile credere che un featuring del genere venga annunciato soltanto dieci giorni prima dell’uscita (da tenere conto, poi, degli accordi tra label, seppure non possiamo sapere se ci sono o meno); dall’altro un featuring è nell’aria da dieci anni, quindi mai dire mai.

Di certo è una bella suggestione che, chissà, un giorno potrebbe diventare realtà. Nell’attesa, godiamoci il format e i bei singoli che stanno uscendo da sei mesi a questa parte.

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su “Accetto”, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy

Manda un WhatsApp

Partecipa alla diretta, scrivi il tuo messeggio su WhatsApp al 366 444 4586