Salmo: un altro dissing per Luchè con “Stupido Gioco Del Rap 2”

Di questo passo, il dissing tra Salmo e Luchè prenderà le proporzioni di quello tra Fabri Fibra e Vacca. Nuovo giorno e nuove rime che attizzano il fuoco tra i rapper che stanno tenendo banco negli ultimi giorni. Il nuovo capitolo della faida è Stupido Gioco Del Rap 2.

Salmo: nuovo (e ultimo?) brano contro Luchè

Se Luchè aveva già messo la parola fine ai suoi dissing, ora è Salmo a voler chiudere il beef. Infatti, dopo aver aperto il pezzo parafrasando alcune parole iconiche parole di Renato Carosone della canzone Tu Vuò Fa’ L’Americano (aggiungendo anche una parte musicale della stessa), anticipa la strofa dicendo: «Questa è l’ultima volta che ti rispondo», per poi proseguire con i classici insulti e i riferimenti.

Gli dà dello stupido e lo invita a stare calmo onde evitare un attacco di cuore, poi prosegue facendo riferimento a una promessa da lui non mantenuta, la stessa a cui accennava Luchè in Ho Paura Di Uscire. Probabilmente, dopo i fatti del 2019, tra i due c’è stato un chiarimento o comunque una promessa di non continuare la faida.

Continua alludendo a Damiano dei Måneskin (che aveva stuzzicato ieri nelle Instagram Stories scrivendo: «Non lo dici ora “ouch”?», dopo che lo stesso frontman della band dei record aveva commentato con la stessa esclamazione di dolore il post su Instagram di Luchè in merito a Estate Dimmerda 2), alla virale aria di Napoli venduta in boccette e al divorzio di Luchè menzionato durante la prima puntata del format Take Away di Esse Magazine (sì, proprio la media company attaccata in Dove Volano Le Papere).

Sul finire, accenna alla vicenda del pezzo Tutto Può Succedere contenuto nel disco L2: inizialmente, nel pezzo era contenuto un sample tratto dalla celebre Siamo Soli di Vasco Rossi; tuttavia, poiché l’utilizzo non era autorizzato, il rapper fu costretto a rimuovere il brano dalle piattaforme di streaming e a cantare lui stesso le parti prima campionate per poter pubblicare il brano. In chiusura usa il titolo della storica Int’o Rione dei Co’Sang per uno sfottò e cita la sua Stupido Gioco Del Rap (usata anche nel titolo del dissing), forse per spegnere i toni della vicenda ed evitare un ulteriore botta e risposta.

Salmo vs Luchè: un dissing che anticipa una collaborazione?

E se i patti accennati da entrambi prevedessero un featuring tra i due? Questo rumor – ovviamente non confermato – inizia a circolare nel web. C’è chi ipotizza una collaborazione tra i due rapper che coinvolga sia Damiano dei Måneskin che Esse Magazine, altri addirittura pensano che i due stiano lavorando alla siglia della nuova stagione della serie TV Mare Fuori. Ad alimentare le voci è anche la velocità con la quale i due artisti si stanno dissando, con alcuni ascoltatori che vedono nella celerità un piano studiato a tavolino.

Luché, attualmente, è al lavoro sia sul joint album con Geolier che sul suo nuovo disco da solista. Nonostante il napoletano abbia già chiarito nel primo dissing di non cercare hype per i progetti, viene da chiedersi se il dissing sia l’anticipazione di un nuovo singolo in coppia. Se così fosse, avrebbe senso farlo uscire già domani (7 luglio 2023), visto che siamo nel pieno del chiacchiericcio e che il venerdì è il giorno convenzionale per le nuove uscite musicali. Ma può essere davvero così?

Viste le vecchie ruggini che hanno portato a questo scontro odierno, sarebbe di pessimo gusto insultarsi per creare clamore intorno a un nuovo pezzo, sfruttando la situazione creata per scalare le classifiche. Inoltre, se consideriamo le rime abbastanza pesanti in fatto di astio e insulti, pare che l’ascia debba ancora fare parecchia guerra prima di essere seppellita.

Salmo: il testo di Stupido Gioco Del Rap 2

Tu vuoi fa l’americano, americano, americano

Ma sei nato in Italy

Sient ‘a me, nun ce sta niente ‘a fa

Luchè napolità

Tu vuoi fa l’americà, tu vuoi fa l’americà

Questa è l’ultima volta che ti rispondo

Verrai ricordato come uno dei più grandi stupidi della storia

Seh

Stai calmo o ti viene un infarto

Non sei il mio rapper preferito, ti ho scambiato per un altro

Lo so, non ho rispettato i patti

Sai perché? Io non faccio io feat con gli scarsi come te

Tutto rifatto con il silicon in faccia, sembri una Kardashian

Mentre gioca alla roulette russian

Cammino sulle stelle, sono Anakin

Tu puoi fai solo le mie cover con la gonna, Damianeskin (Oush)

Pеr te sono una croce sul pentacolo

Scеmo, tu vuoi conservare il vento in un barattolo

Io sono Maradona che palleggia tutto fatto

Vinco la maratona con lo scatto (Ah)

Le tue canzoni d’amore fanno pietà

Guarda nei miei occhi, vedi in faccia la realtà

Vuoi fare il figo ma sei Luca Deriso che fa il rap (Ah-ah)

Bello diviso, diviso a metà (Ah)

Per essere una merda devi avere fatto un corso

D’accordo con tua moglie che ti ha chiesto il divorzio (Uh)

Sei una voce in fondo al corridoio

Un corpo morto appeso al nodo scorsoio (Ah)

Hai chiesto il feat a Vasco

Ti ha detto: “Meglio giro in motorino a Napoli col casco”

Io non ci casco, ti filtro dai miei Ray-Ban

Mi basta un tasto e implodo come il Titan

Giri con i criminali

Io spero che ti arrestino e magari che ti uccidi ai domiciliari

Street fashion flashato dai fanali

So chi ti ha fatto la liposuzione agli addominali

Sei di plastica, la tua fine è drastica

L’effetto che ti faccio è una paralisi spastica

Int’ô rione dicono: “Sei sfigato, rosicone”

Geolier ti ha superato, coglione

Tutto okay, bro? Dove sei, bro?

Chiama uno, due, tre, son da te, bro

Non te la prendere, è così va

È solo lo stupido gioco del rap


Condividi l'Articolo
Donato Cerone
Donato Cerone

Lucano dal mezzo sangue pugliese (un po' come nel film di Harry Potter, ma senza il principe). Mi occupo di comunicazione digitale, amo l'economia di azienda e ogni forma organizzativa. Mi piacciono le parole, ancor di più se sono incasellate tra gli schemi metrici e le melodie su quattro quarti del rap, quelle della musica rock o del cantautorato. Sono appassionato di supereroi, come quelli dei fumetti che hanno spazio su grande schermo e serie tv, ma nella vita vera preferisco gli sfigati.
Creativo con i numeri, razionale con le idee.

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su “Accetto”, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy

Manda un WhatsApp

Partecipa alla diretta, scrivi il tuo messeggio su WhatsApp al 366 444 4586

NEWSLETTER

Rimani sempre aggiornato sulle novità di Urban Radio e del settore Hiphop e R&B

Nome(Obbligatorio)
Inviando il modulo i dati saranno trattati nel pieno rispetto della privacy. Consulta la nostra politica sulla privacy per sapere di più sul trattamento dei tuoi dati.
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.